Elenco blog personale

sabato 14 dicembre 2013

Natale 2013


6 commenti:

  1. Il vecchio soldato beve mesto la sua birra. Non che abbia fatto molto oltre spazzare e rispazzare senza interruzione, dall'alba al crepuscolo, lo stesso piazzale, in tanti anni di mimetica, ma la Patria si serve anche sorvegliando che il prezzo della benzina non sia tutto accise, direbbe qualche Forcone, se la Vita in Diretta lo inseguisse con un microfono. Il soldato piange in silenzio - non ha mai letto il Deserto dei Tartari , nessuno gli ha mai spiegato il senso della sua vita - mentre gli altri ubriachi allegri cantano Col bianco tuo candor, neve / sai dar la gioia ad ogni cuor/ e' Natale ancora, Natale ancora /un Natale di felicitààà. Entra con la discrezione di una tsumani il vecchio Nicola " Dibbuk" Dibbari, lo scemo del villaggio. Dileggiato per decenni dagli avventori. La misura è colma. Nulla come un insulto continuato per fare di Forrest Gump un Annibale il Cannibale. Dibbuk ha uno di quei cappellini da Babbocoso con le lucine intermittenti ed una ascia affilata come la lingua di Howard Stern. Si lancia su Ralph Fiennes che sonnecchia in un angolo, beato come gli spettatori durante la proiezione del Paziente Inglese. Dibbuk crede che Santa Slasher sia parte della sua malinconica fantasia al luppolo, ma reagisce con la prontezza di un G.I.Joe o di Kim Possible e sembra di vedere un frame di Mission: Impossible con un Cruise plissettato che scatta come una molla in una di quelle coreografie che ormai si vedono persino in Zagor. Nicola D. è piegato e stirato in meno tempo di quanto ne occorra per recitare la cronologia di Jan Dix. Meglio di Giovanni Drogo che , dopo tutto , attese per tutta la vita di combattere La Battaglia. Davvero un Buon Natale. Adoro il lieto fine.

    RispondiElimina
  2. Buon Natale anche a te ed a tutti coloro che bazzicano il tuo blog.

    RispondiElimina
  3. Buon Natale talentuosi amici miei!

    RispondiElimina